Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2021

Matematica per tutti : per la secondaria San Giuseppe una menzione speciale!

Immagine
Gareggiare significa vincere o perdere, “con correre”vuol dire imparare e divertirsi insieme!  Anche quest’anno la Secondaria San Giuseppe ha partecipato al “Con-corso” nazionale Matematica per tutti , un progetto organizzato dall’azienda di giochi da tavolo CreativaMente e dall’ Associazione ToKalon . La Special Edition di quest’anno ha offerto agli studenti l’opportunità di scoprire la dimensione esperienziale della matematica attraverso il gioco ed ai docenti di aggiornarsi, confrontandosi sulle metodologie didattiche. Per quest’anno speciale tutti i docenti partecipanti hanno avuto la possibilità di usufruire di una proposta formativa specifica, presente sulla piattaforma SOFIA nel catalogo MIUR.  Gli alunni di 1 A e 1 C della Secondaria San Giuseppe hanno lavorato in classe con il proprio docente utilizzando i kit personali e i materiali a disposizione nell’area riservata.  I nostri ragazzi si sono messi in gioco sfidando le altre classi che da tutta Italia stavano parteci

Con gratitudine verso la scuola della ripartenza

Immagine
Nello scenografico contesto di Villa Cortese, il 25 giugno scorso, ci siamo trovati per giudicare insieme ciò che abbiamo vissuto e per trattenere ciò che vale da questo lungo anno scolastico. Ci fa piacere ripercorrere brevemente qui quanto condiviso durante la serata, per poterne fare tutti tesoro. Partendo proprio dalle domande che abbiamo ricevuto nella lettera di invito all’assemblea, abbiamo cercato di focalizzare assieme quali sono stati, nel corso dell’anno appena conclusosi, i punti più critici e quali gli elementi più ricchi di potenzialità.  Abbiamo esplorato cosa resta di questa nostra esperienza, domandandoci cosa tuttora ci coinvolge nel “nostro stare insieme, distanti”. Senz’altro abbiamo compreso, come ci insegna la Professoressa Kasatkina, che il contributo di ognuno è rilevante e determinante. Ciascuno di noi, singolarmente, è in grado di vedere, nella “complessità dell’intero”, quel qualcosa che sono lui può intravedere, in quanto solo lui si trova in quel determinat